Educare a scegliere, incontro di giovedì 26 ottobre 2017

 

Panoramica

 

 

 

 

 

 

Come scegliere la scuola superiore? Quali sono le possibili alternative? Questi sono i crucci di genitori e studenti nel momento importante della scelta dopo la terza media. Per rispondere a queste domande e dubbi, abbiamo fatto un  incontro  giovedì 26 ottobre presso la nostra l’aula magna. Qui troverete le slide proiettate durante la serata.

Mini stage per gli studenti

Sei indeciso su quale potrebbe essere il percorso giusto per te?
Non vuoi effettuare una scelta a scatola chiusa?

La nostra scuola da la possibilità di effettuare ministage nei nostri settori,
contattando ufficio orientamento: g.bettiol@engim.tv.it oppure al tel 333.5025393


Attività di orientamento

Intendiamo il processo di orientamento come un contributo e un sostegno alla persona nella costruzione della sua identità e nella capacità di acquisire strumenti di auto-orientamento (“orientare ad orientarsi”) per un governo autonomo dei momenti più significativi dell’esistenza.

L’azione orientativa nelle nostre sedi si sviluppa su tre assi portanti:

  1. ACCOGLIENZA E PRIMA INFORMAZIONE
  2. CONTRASTO ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA
  3. SOSTEGNO ALL’INSERIMENTO LAVORATIVO

 


Links Utili

http://www.cliclavoroveneto.it/sopralamedia

http://www.regione.veneto.it

http://www.tv.camcom.gov.it

http://www.cittadeimestieri.treviso.it

http://www.istruzionetreviso.it

http://excelsior.unioncamere.net

http://www.provincia.treviso.it

 


 

PROGETTO TREVISO IN RETE PER I GIOVANI

Domanda Ammissione Addetto Punto Vendita_Business English

É stato finanziato dalla Regione Veneto il progetto “Treviso in rete per i giovani” voluto e condiviso con un ampio partenariato, costituito dalle maggiori espressioni del mondo datoriale e istituzionale e finalizzato all’occupazione giovanile.

ragazzi che si abbracciano

Il progetto fa parte delle attività di Garanzia Giovani, piano condiviso da Unione Europea, Ministero del Lavoro e Regioni per far fronte alla disoccupazione giovanile.

L’iniziativa è rivolta ai giovani tra i 15 e i 29 anni, non impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un regolare corso di studi o di formazione e rende loro possibile accedere ad opportunità di lavoro, tirocini o formazione.

Il progetto rappresenta un’opportunità interessante anche per le aziende che possono beneficiare di agevolazioni per ospitare tirocinanti e usufruire di bonus occupazionali fino a 6.000 euro.